Gioco online: l’ascesa di un’industria multimiliardaria

Gioco online: l’ascesa di un’industria multimiliardaria

Gioco online: l’ascesa di un’industria multimiliardaria
Dai tavoli alla realtà virtuale, il modo in cui giochiamo sta cambiando con i tempi.

In pochi decenni, il mondo del gioco online è esploso in popolarità. Si stima che raggiunga i 196 miliardi di dollari di fatturato entro il 2022, è ora considerato uno dei settori in più rapida crescita sul pianeta.

L’infografica di cui sopra esplora gli umili inizi del mercato del gioco online e si tuffa nelle possibilità tecnologiche che guidano il suo futuro.

La nascita del gioco online
Anche se i prototipi di videogiochi sono stati creati da scienziati già negli anni ’50, la prima console di gioco non è stata introdotta ai consumatori fino agli anni ’70. Successivamente, l’uso dei giochi online ha cominciato a proliferare negli anni ’90 a seguito di un’adozione diffusa di Internet.

1990: Il gioco online guadagna rapidamente popolarità grazie alla crescente disponibilità di Internet
2003: lancia Steam, che consente ai giocatori di acquistare e recensire giochi online
2004: lancio di World of Warcraft, il primo multigiocatore massicciaonline (MMO) ad eclissare più di 10 milioni di abbonamenti attivi
2007: Il gioco online inizia a passare ai dispositivi mobili
2009: Minecraft lancia e diventa uno dei videogiochi più venduti nella storia con 176 milioni di copie vendute
2009: Apple annuncia la funzione di acquisto in-app per le app per iPhone
2015: 1,5 miliardi di giocatori in tutto il mondo
2016: Viene lanciato Pokémon Go, che genera il maggior numero di entrate incassate da qualsiasi gioco mobile nel primo mese.
2019: Google rilascia Stadia, un servizio di cloud gaming che consente ai giocatori di giocare senza una console
È chiaro che l’innovazione tecnologica gioca un ruolo fondamentale nell’alimentare l’evoluzione del gioco online, ma ci sono anche diversi altri fattori in gioco.

I componenti del gioco online
Nel mondo del gioco, c’è spesso confusione tra termini comunemente usati come “gioco online” e “esport”, quando in realtà gli eSport sono solo un segmento che si trova all’interno dell’enorme ecosistema di gioco online:

Distributori e rivenditori: piattaforme che distribuiscono e vendono giochi
Servizi di streaming: servizi che consentono agli utenti di eseguire giochi livestream
Sviluppatori hardware: aziende che costruiscono l’infrastruttura elettronica necessaria per giocare
Arene di gioco: luoghi che ospitano eventi di gioco
Esport: competizioni di videogiochi organizzate e multigiocatore, in genere tra giocatori professionisti
Sviluppatori di software: sviluppare applicazioni che consentono agli utenti di eseguire attività specifiche
Editori di giochi: aziende che finanziano e distribuiscono giochi
Sviluppatori di giochi: Studios che sviluppano giochi
Questo ecosistema crea decine di flussi di entrate per l’industria nel suo complesso. Per ognuno di questi canali, il passaggio al mobile gaming offre notevoli opportunità di crescita.

Mobile: il futuro del gioco
Mobile è la più grande piattaforma di gioco, producendo 68,5 miliardi di dollari di fatturato nel 2019, il 45% del mercato totale che include anche PC e tablet gaming.

Anche se ancora un segmento relativamente nuovo del settore, il mobile gaming si è sviluppato a un ritmo sorprendente, con 2,4 miliardi di persone che giocano su mobile nel 2019. Parte della crescita del collo di lavoro del mobile può essere attribuita a un’esperienza utente innovativa e senza soluzione di continuità che si basa su funzionalità coinvolgenti come gli acquisti in-app e i premi fedeltà.

Con l’era del 5G che scende rapidamente su di noi, queste console di gioco tascabili potrebbero trasformare il gioco online e rendere l’industria ancora più eccitante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *