Medicina Mind-Bending: una panoramica delle sostanze psichedeliche

Medicina Mind-Bending: una panoramica delle sostanze psichedeliche

Una panoramica delle sostanze psichedeliche
Alimentati da una sfilita di nuova ricerca, gli psichedelici possono essere la chiave per il trattamento di una moltitudine di disturbi debilitanti come la dipendenza, il PTSD e la depressione.

Ma come un’industria che ha domeggiato per decenni, dovrà perdere le sue connotazioni negative che hanno limitato il suo potenziale e minato nuove scoperte per così tanto tempo.

L’infografica di cui sopra mostra i dati di The Report on Psychedelics che spiega sette delle sostanze psichedeliche più comuni ed esamina i molti modi strabilianti in cui potrebbero trasformare radicalmente la salute mentale come la conosciamo.

Resurrezione di un’industria stigmatizzata
Anche se le prove degli esseri umani che usano gli psichedelici come medicina risalgono a migliaia di anni fa, non è stato fino al 1940 che gli psichiatri sono diventati sostenitori del loro potenziale terapeutico.

Purtroppo, gli psichedelici ricreativi divennero un simbolo del movimento controcultura del 1960, che contaminava la reputazione dell’industria. Gli Stati Uniti hanno risposto introducendo il Controlled Substances Analogue Enforcement Act, ritenendo questi farmaci illegali e stimia studi di ricerca nel processo.

A seguito di alcune nuove scoperte nei primi anni ’90, tuttavia, gli psichedelici si spostarono dalle mani dei frequentatori dei festival ai laboratori degli scienziati. Da allora, alcune sostanze come la psilocibina sono stati concessi lo status di terapia rivoluzionaria per il trattamento della depressione da parte della FDA degli Stati Uniti.

Con questi recenti sviluppi, nuove aziende e opportunità di investimento stanno cominciando ad emergere nello spazio psichedelico. Ma questi farmaci complessi non sono sempre facili da capire, quindi immero.

Cosa sono gli psichedelici?
Gli psichedelici sono sostanze psicoattive che possono alterare la percezione, l’umore, e processi cognitivi. Ci sono due ampie classificazioni di psichedelici che si riferiscono alla struttura chimica.

Piante eteogeniche: piante o funghi che producono sostanze chimiche che possono causare allucinazioni
Farmaci sintetici: Farmaci creati in laboratorio per imitare gli effetti delle piante eteogeniche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *