Olio CBD contro olio di canapa: Qual è la differenza?

Olio CBD contro olio di canapa: Qual è la differenza?

Olio CBD contro olio di canapa: Qual è la differenza?
Per molti consumatori, la cannabis svolge un ruolo significativo nel trattamento delle condizioni mediche e nella gestione del benessere generale. Di conseguenza, alcuni prodotti hanno visto un rapido aumento della popolarità negli ultimi anni.

Ma mentre la consapevolezza di questi prodotti è ai massimi storici, le informazioni false o fuorvianti continuano a causare confusione e creano una barriera inutile per i consumatori che vogliono sperimentare o provare prodotti diversi.

Ad esempio, il 69% dei prodotti a base di cannabidiolo (CBD) è segnalato per avere un’etichettatura imprecisa, quindi non sorprende che alcuni consumatori siano incerti circa l’idoneità di questi prodotti e siano tifastidiosi a investire.

La grafica di oggi da Elements of Green si tuffa nelle differenze tra i prodotti di cannabis popolari, l’olio di CBD e l’olio di semi di canapa – più comunemente noto come olio di canapa – e le idee sbagliate comuni che stanno inibendo i consumatori di entrare nello spazio in massa.

Stesso impianto, caratteristiche di differenza
Tipicamente, sia l’olio di CBD che l’olio di canapa provengono dalla pianta di canapa, una pianta di cannabis non psicoattiva. Pertanto, in genere non si traducono in effetti inebrianti. Tuttavia, molti consumatori credono erroneamente che i prodotti CBD o di canapa li raggiungeranno alto, quando in realtà è la pianta di marijuana – cugino psicoattivo della canapa – che può indurre effetti che alterano la mente.

Anche se entrambi gli oli sono estratti dalla stessa pianta, ognuno di essi ha caratteristiche molto diverse e utilizza che i consumatori dovrebbero essere a conoscenza.

Olio CBD
L’olio CBD viene estratto dai fiori, foglie, steli, e gambi di piante di canapa, e contiene alti livelli del composto CBD naturale. Vari formati di olio CBD includono tinture, olio di svapo, e capsule, che sono comunemente utilizzati per i loro benefici terapeutici comprovati, come:

Gestione del dolore
Relax
Sollievo dallo stress
Trattamento di condizioni mediche come epilessia, schizofrenia, sclerosi multipla e artrite
Riduzione dell’ansia
Aiuto al sonno
Quando si tratta di etichettatura dei prodotti, i consumatori dovrebbero essere consapevoli che esistono diversi tipi di oli CBD, a seconda dei composti chimici, noti come cannabinoidi, che contengono.

ISOLAMENTO CBD: CBD puro, senza altri cannabinoidi come THC
Olio CBD a spettro completo: contiene CBD tra gli altri cannabinoidi, tra cui THC
Olio CBD ad ampio spettro: contiene CBD tra gli altri cannabinoidi, senza THC
Questi oli sono utilizzati in una vasta gamma di prodotti di consumo come bevande, prodotti di bellezza, e anche alimenti per animali domestici.

Olio di canapa
L’olio di canapa, d’altra parte, viene estratto dai semi di canapa e non contiene cannabinoidi come CBD e THC. È usato più come un olio da cucina tradizionale, ma può anche essere trovato in creme e lozioni d’attualità.

Più recentemente, l’olio di canapa viene salutato per il suo uso in prodotti industriali come calcestruzzo, bio-plastica e carburante. Mentre ha un enorme potenziale per l’uso sia nei prodotti di consumo che in quelli industriali, i suoi benefici differiscono leggermente dall’olio CBD:

Fonte di proteine vegetali e ricca di acidi grassi e antiossidanti
Riduce l’infiammazione
Riduce la gravità delle condizioni cutanee come acne, eczema o psoriasi
Proprietà antibatteriche
Potrebbe ridurre i sintomi della PMS o della menopausa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *